Ecoartigianato Shop resta aperto in agosto, per gli acquisti online puoi programmare la spedizione.

Spedizione gratis + omaggio

Email: *
First Name: *

Ignite Internet Better Life a ToscanaLab 2K10



Imprese di successo e progetti realizzati. Dal roadsharing all’ecoartigianato, fino a Poken: l’oggetto di culto che dal nord Europa arriva anche in Italia.

Sembra una chiavetta USB ma non lo è. Ha la forma di una manina e si porta al collo, ma non è un ciondolo portafortuna. Il Poken è un mini accessorio per condividere informazioni professionali (e non), diventato già oggetto di culto nei paesi del nord Europa e in particolare in Germania.
L’hanno ricevuto come gadget di benvenuto tutti i partecipanti a ToscanaLab, la due giorni dedicata all’evoluzione del web che ha richiamato a Firenze alcuni tra i guru nazionali della comunicazione digitale.

ToscanaLab ha scelto come filo rosso dell’edizione 2010 lo slogan ‘Internet better life’, ossia internet migliora la vita e il Poken è un esempio emblematico di come i nuovi media possono semplificare i rapporti e razionalizzare le centinaia di dati che riceviamo ogni giorno da amici o colleghi di lavoro: email, cellulari, fax ben ordinati in una rubrica online e non più da appuntare sul taccuino, basta avvicinare due Poken tra loro e i dati e profili social passeranno istantaneamente da una ‘manina’ all’altra.
Una volta acquistato il Poken (online su www.poken.com), basta registrarsi sul sito, scegliere i dati da condividere (professione, personal website, account Facebook, Twitter, LinkedIn, YouTube etc.) e automaticamente essi verranno caricati sul Poken. In un meeting di lavoro o in un aperitivo tra amici, al momento dei saluti e del rituale scambio dei biglietti da visita, avvicinate la “manina” del vostro Poken alla “manina” del Poken dei vostri interlocutori: quando si illumineranno entrambe di verde, lo scambio sarà fatto.

ToscanaLab si chiude con un grande successo di pubblico: più di 500 le persone accreditate oltre ad ospiti e relatori. I segnali di interesse emersi in questi giorni sui temi della manifestazione, sia sui media tradizionali e soprattutto in rete sono chiari: la Toscana e Firenze in particolare sono ora sede di un laboratorio permanente e nazionale della comunicazione targata web 2.0. ToscanaLab diventerà quindi, spiegano da Fondazione Sistema Toscana, un progetto da esportare in tutte le province toscane in vista dell’appuntamento annuale.

Dopo la prima giornata, aperta da Stella Targetti (vicepresidente della Regione Toscana), i lavori sono ripresi con 6 forum paralleli. Nelle diverse sale della Gipsoteca dell’Istituto d’Arte di Porta Romana, si sono animati panel tematici come internet per i giovani, turismo online, modelli di web-business, politica e società, marketing e comunicazione, sostenibilità.


Tante le case history emerse dai forum, come la storia di Mauro Migli che vendeva prodotti di artigianato girando l’Italia con il suo furgone, e dopo aver deciso di investire il suo tempo sui social media si è ritirato in Chianti. Oggi vive meglio, meno stressato e si gode di più affetti e tempo libero. Il suo sito è www.ecoartigianato.com.

Continua a leggere

Nessun commento:

Posta un commento

Scopri di più